giovedì, dicembre 3

BROLO CON GALATI – LA PROTEZIONE CIVILE CONSEGNA GIOCHI E GENERI DI PRIMA NECESSITÀ

Ieri la protezione civile di Brolo ha consegnato a Galati Mamertino alimentari di prima necessità, vestiti e giochi per bambini.

 
 
 

 

Un gesto di solidarietà che va oltre il significato materiale. Anche la Protezione Civile orlandina consegna materiali e beni

Un gesto di solidarietà, spiega Tindaro Pintabona, responsabile del presidio della Protezione Civile brolese, che può anche andare oltre le attuali necessità della popolazioni galatese, – che al momento vuole e rivendica assistenza medica, tutela della fasce più deboli e degli anziani, l’interesse dello stato e dalla regione per sostenere le aziende e le imprese, interventi sulle scuole e di sostegno dell’attività dell’amministrazione comunale – ma che noi riteniamo importante, necessario e opportuno. Un gesto d’aiuto tra fratelli conterranei.

E Pintabona aggiunge “Io mi auguro che tutto finisca presto, ma se la pandemia continuerà sarà consegnati altri pacchi d’alimenti di prima necessità in collaborazione con l’amministrazione  comunale  e servizi sociali del comune. Noi ci siamo anche per questo” e alla fine conclude “Ringrazio la  Gea di Catania che in questa pandemia è stata disponibile per l’aiuto alle persone bisognose e disagiate”.

La Protezione Civile brolese ormai da anni opera con il banco alimentare, ed ha creato un punto di assistenza e distribuzione a Brolo che aiuta mensilmente centinaia di famiglie.

 

Continua la “gara di solidarietà”!!!

Consegnati beni di prima necessità dal gruppo volontari della Protezione Civile di Capo d’Orlando.
Saranno distribuiti nelle prossime ore e nei prossimi giorni, dalla nostra Polizia Municipale (che ringraziamo per l’ encomiabile lavoro di questi giorni!!) e dai volontari, alle famiglie che sono in difficoltà a causa della pandemia!
Grazie di cuore, a nome di tutta la comunità galatese, all’ Amministrazione Comunale e alla cittadinanza orlandina.
 Fonte comune di Galati

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
fonte notizia: www.scomunicando.it

Condividi