domenica, dicembre 5

PIRAINO – BITUMAZIONE DELLE STRADE COMUNALI RUGGERI: “UN INTERVENTO NECESSARIO”

È partita oggi la bitumazione delle strade comunali più fortemente ammalorate che necessitano di un intervento di manutenzione: l’avvio dei lavori ha avuto inizio sulla rotabile Piraino – Pineta – San Costantino, una via di comunicazione fondamentale che collega tutta la zona alta del paese con il centro storico. 
La situazione del tratto di strada in oggetto era ormai divenuta di grande pericolo per gli automobilisti e per i tanti ciclisti che la percorrono quotidianamente. 
 
 
Terminata questa i lavori proseguiranno in altri tratti di strada ricadenti nel territorio pirainese, tra cui la via del Mercato a Gliaca (zona del campo sportivo) e su alcuni tratti della via Garibaldi (Fiumara) dove certe sconnessioni sulla pavimentazione stradale richiedono un pronto intervento. 
I lavori rientrano nel progetto di riqualificazione e messa in sicurezza delle strade del territorio attuate dalla Giunta Comunale guidata dal Sindaco Maurizio Ruggeri (foto in basso) attraverso un progetto portato avanti di concerto con l’Assessore alle Strade e Viabilità Natalino Domianello. Lo stesso Sindaco ci tiene a lanciare un messaggio: “Sappiamo bene che la maggior parte delle strade del territorio necessitano di interventi di bitumazione o sistemazione di buche, il nostro impegno è quello di sistemare quante più strade possibili, con la consapevolezza che non sarà un’impresa facile, ma chiediamo ai cittadini di avere pazienza e fiducia in noi, stante che anche il prossimo anno il ministero ci ha assegnato altre risorse che ci permetteranno di intervenire su altre vie del territorio comunale”. Lo stesso Sindaco, in conclusione, spiega le motivazione che ha spinto la Giunta ad effettuare l’intervento proprio su queste strade: “Piraino è un comune a vocazione turistica e oltre che avere strade sicure per i nostri concittadini dobbiamo fare in modo che lo siano anche per quanti decidono di passare qui le loro vacanze o vengono anche per semplici eventi sportivi. C’è da dire, infine, che i fondi per questi lavori arrivano da un finanziamento statale di quasi 70 Mila Euro”.

Condividi