martedì, maggio 21

PIRAINO – IL SINDACO SCRIVE NUOVAMENTE A BANCA INTESA SANPAOLO RIBADENDO L’ASSOLUTA CONTRARIETÀ ALLA CHIUSURA DELLA FILIALE DI GLIACA

Riceviamo e Pubblichiamo

 

 
 
IL SINDACO DI PIRAINO SCRIVE NUOVAMENTE A BANCA INTESA SANPAOLO RIBADENDO L’ASSOLUTA CONTRARIETÀ ALLA CHIUSURA DELLA FILIALE DI GLIACA
 
Dopo lo scambio di corrispondenza avvenuto lo scorso settembre/ottobre tra il Sindaco Maurizio Ruggeri e la Banca Intesa SanPaolo attraverso il quale il Sindaco, dopo alcune voci insistenti sulla paventata chiusura della filiale di Gliaca, aveva diffidato l’Istituto di Credito dal portare avanti una simile decisione.
Dopo aver ricevuto diverse rassicurazioni dalla banca, oggi, una nuova nota dell’istituto di credito, comunicando la proroga della convenzione di tesoreria presso lo sportello di Gliaca fino alla data del prossimo 31 maggio, ha informato che superata questa il servizio verrà spostato presso la filiale della vicina sede di Brolo.
Il Sindaco appresa la notizia ha immediatamente inviato una nuova missiva all’Istituto di Credito esprimendo tutto il suo disappunto per la decisione assunta, ricordando la funzione fondamentale che la banca svolge nella nostra comunità nei confronti di anziani, attività commerciali e produttive nonché verso i tanti turisti che scelgono Piraino quale meta turistica.
 
Quindi il Sindaco ha chiesto all’Istituto bancario di non dar seguito alla decisione presa e, comunque, qualora la banca non intendesse soprassedere alla propria decisione, di garantire la presenza di uno sportello automatico ATM di prelievo contante  per tutta la stagione turistica già avviata, anche in considerazione del fatto che le strutture ricettive che operano sul nostro territorio hanno venduto “pacchetti vacanze” comunicando alle agenzie di viaggio la presenza di uno sportello ATM a Gliaca, il venir meno di tale circostanza, infatti, esporrebbe le strutture turistiche a possibili risarcimenti alle Agenzie e ai propri clienti causando danni alle attività economiche del territorio.
Infine, il Sindaco nel concludere la nota inviata alla banca oltre a chiedere di riesaminare la questione e rivedere la decisione assunta, ha manifestato la disponibilità dell’amministrazione di mettere a disposizione dell’istituto di credito dei locali comunali da adibire a punto ATM bancomat in modo da garantire alla propria comunità il servizio di prelievo automatico anche nei prossimi anni.