giovedì, settembre 23

Il Sindaco Laccoto traccia il bilancio di due anni di Amministrazione: “Intercettati finanziamenti per 6 milioni 324mila euro”

Il Sindaco Laccoto traccia il bilancio di due anni di Amministrazione: “Intercettati finanziamenti per 6 milioni 324mila euro”

 

Sono stati 24 mesi davvero intensi, anche se più di metà di questo periodo è stato pesantemente condizionato dalla drammatica emergenza sanitaria, imprevista ed imprevedibile, che ci siamo trovati a fronteggiare. Eppure, nonostante le difficoltà oggettive, non è stato lesinato impegno: in tutti i campi della vita amministrativa sono stati conseguiti risultati considerevoli, in modo da rispettare il programma che è stato premiato dagli elettori nel 2019 e, soprattutto, dando le risposte attese dalla comunità”. Con queste parole il Sindaco di Brolo Giuseppe Laccoto ha illustrato alla stampa i risultati conseguiti in due anni di vita amministrativa, “risultati conseguiti grazie ad un lavoro collegiale tra i componenti della Giunta che in questi 24 mesi hanno svolto un lavoro egregio nei rispettivi settori di competenza e i consiglieri comunali del gruppo Brolo Riparte che hanno dato un contributo sostanziale di idee e proposte, e sono stati stimolo costante per l’intera amministrazione”.

In particolare il Sindaco Laccoto ha evidenziato il dato relativo ai finanziamenti intercettati: complessivamente 6 milioni 324mila euro destinati alla messa in sicurezza del territorio, all’edilizia scolastica, ai servizi e, in generale, per migliorare la qualità della vita dei cittadini di Brolo. Tra i più importanti finanziamenti, il Sindaco ha citato 995 mila euro per la sistemazione idraulica del Torrente Pozzo, 995mila euro per la sistemazione idraulica del Torrente Brolo, 510mila euro per la realizzazione del cunettone sottoferroviario della Via Terranova, 180mila euro lavori urgenti per il muro di sostegno in via Lucio Piccolo.

Inoltre, dal Ministero dell’Istruzione sono arrivati 2milioni 750mila euro per il completamento della scuola di Via Trento in contrada Piana che, come ha commentato il Sindaco Laccoto “diventerà il fiore all’occhiello dell’edilizia scolastica di Brolo”.

I finanziamenti hanno riguardato anche l’acquisto di uno scuolabus (51mila euro), la realizzazione di un parco giochi inclusivo (42mila euro) e l’acquisto di libri per la biblioteca comunale (5mila euro), oltre a 98mila euro destinati a interventi di manutenzione della Chiesa Madre.

Ovviamente, negli ultimi 14 mesi, l’attenzione dell’opinione pubblica è stata quasi completamente assorbita dall’emergenza Covid. L’Amministrazione ha costantemente monitorato la situazione agendo in stretto raccordo con le autorità sanitarie e scolastiche sospendendo le lezioni in presenza solo quando strettamente necessario. L’istituzione dell’Usca di Brolo, una delle prime in Provincia, è servita, come ha ricordato il Sindaco Laccoto, “ad infondere un sentimento di sicurezza oltre a garantire un controllo costante e serrato delle situazioni sospette, mentre il centro vaccinale individuato nel Palatenda di Piazza Annunziatella, servirà a dare un contributo sostanziale alla campagna vaccinale che rappresenta senz’altro l’unica via d’uscita dalla pandemia”.

Nel corso della conferenza stampa, il Sindaco Laccoto ha citato tutte le iniziative svolte nell’ambito dell’emergenza sanitaria, dall’adeguamento delle scuole alle agevolazioni sui tributi comunali, dalla distribuzione dei buoni spesa della Regione Siciliana e della Protezione Civile alla distribuzione di circa 700 buoni acquisto agli alunni delle scuole dell’obbligo nel periodo natalizio. “Ma se l’emergenza Covid ha assorbito gran parte delle energie e delle attenzioni – ha detto ancora il Sindaco Laccoto – l’Amministrazione Comunale non ha tralasciato la gestione ordinaria dei servizi e, soprattutto, la progettualità e la programmazione, proprio con l’obiettivo di accrescere la qualità della vita e di consegnare alle nuove generazioni una Brolo vivibile e moderna”.

Fondamentale per la gestione ordinaria della cosa pubblica è stata l’attività finalizzata al riordino amministrativo e finanziario, alla normalizzazione economica del Comune. In particolare il superamento del dissesto e riordino contabile ha significato assicurare, nonostante emergenze quasi quotidiane, servizi essenziali come il trasporto alunni e la mensa scolastica. Grazie a questa attività è stato possibile stabilizzare i 51 contrattisti del Comune e contiamo anche – ha aggiunto il Sindaco – di stabilizzare gli Asu sulla scorta della legge regionale pubblicata la scorsa settimana sulla Gazzetta Ufficiale e alla quale ritengo di aver dato un contributo sostanziale con il disegno di legge che ho presentato da deputato regionale lo scorso febbraio”.

Al tempo stesso, Il Sindaco Laccoto ha evidenziato gli interventi compiuti per la manutenzione del verde pubblico, del decoro urbano, della pulizia dei torrenti, ma anche il recupero dei giochi per bambini in tutto il territorio comunale. Anche il centro storico è stato oggetto di pulizia costante nell’ottica di una sua compiuta valorizzazione che esalti quei luoghi simbolo della storia e dell’identità di Brolo e che racchiudono una straordinaria potenzialità attrattiva a livello turistico ed economico.

Il Sindaco Laccoto ha poi elencato tutta una serie di interventi attuati sul territorio (dalla pulizia dei torrenti alla realizzazione della nuova condotta di adduzione al depuratore consortile ai nuovi pozzi nelle zone di Scinà e Malpertuso al potenziamento del sistema di videosorveglianza), senza dimenticare l’attività di progettazione e programmazione (l’ampliamento del cimitero, la riqualificazione di Piazza Roma e Piazza Mirenda, la ristrutturazione del campo sportivo, l’assegnazione dell’area per la realizzazione di un campo di padel, il progetto esecutivo per la realizzazione del terzo campo da tennis). Inoltre, ha ricordato il Sindaco Laccoto, siamo stati uno dei pochi Comuni ad approvare il Piano Spiagge, oltre a dare avvio all’iter per la revisione del Piano Regolatore Generale.

“Insomma, nonostante la pandemia abbia chiaramente condizionato la vita di tutti – ha concluso il Sindaco Laccoto – siamo riusciti a raggiungere risultati considerevoli in tutti in tutti i settori dell’attività amministrativa e a garantire servizi come la mensa, il trasporto degli studenti, l’assistenza agli alunni diversamente abili sin dall’inizio dell’anno scolastico. Abbiamo chiaro l’obiettivo della crescita economica, sociale e culturale di Brolo e puntiamo a rilanciare e promuovere l’immagine della nostra città con iniziative tese anche a valorizzare il centro storico.

Continuiamo a lavorare, senza fare caso alle polemiche sterili. Brolo è già ripartita, come avevamo promesso in campagna elettorale e questi sono i risultati

Condividi