giovedì, dicembre 3

STRUTTURE SPORTIVE – Pubblicato il bando, a Brolo, per la gestione del campo di calcio e del campetto “russo”

STRUTTURE SPORTIVE – Pubblicato il bando, a Brolo, per la gestione del campo di calcio e del campetto “russo”

 

 

IL BANDO E LA CONVENZIONE DA SCARICARE. ORA SI PUO’ CONCORRERE PER L’AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE IN FORMA CONGIUNTA DELCAMPO DI CALCIO DI VIA FERRARA E DEL CAMPO DI CALCETTO DI VIA DE GASPERI.

 
 
 

Le domande dovranno giungere al comune entro dieci giorni dalla pubblicazione (22.10.2020)

 

fmkc7h5rnd6kma5c3rqt412hm2_MES00000015922020_185267_determina 742

Un atto amministrativo importante quello adottato dal responsabile dell’ufficio tecnico, l’ing. Basilio Ridolfo, che da seguito alla recente delibera della giunta municipale che

approvato il “Regolamento per l’affidamento in gestione e la concessione in uso temporanea degli impianti sportivi”. Un atto con il quale dopo un periodo di deregulation si è inteso disciplinare le forme di utilizzo e di gestione degli impianti sportivi di proprietà comunale e delle relative aree di pertinenza.
 
Ora in attesa che escano i bandi per la gestione degli altri impianti, i campi da tennis e la palestra comunale, c’è tempo dieci giorni dall’odierna pubblicazione per poter produrre istanze per le gestione, congiunta di queste due prime strutture.
Anche in questo atto tecnico viene ribadito che “il Comune di Brolo riconosce il diritto allo sport, al gioco e al tempo libero per tutti i cittadini, prevedendo la possibilità di utilizzo degli impianti sportivi comunali, allo scopo di promuovere la pratica sportiva quale elemento indispensabile nella crescita civile e sociale della comunità locale”.
Con l’affidamento del campo di calcio ed del campo di calcetto denominato ”campetto Russo” l’amministrazione comunale, al fine di garantire la più ampia fruizione dei succitati impianti sportivi e, nel contempo, scongiurare potenziali fenomeni di degrado e deterioramento, intende anche sgravarsi delle ingenti spese di gestione che gravano sul
bilancio comunale. All’uopo sono state approvate le tariffe massime per l’utilizzo del campo di calcio e del campo di calcetto di cui in oggetto alle quale i gestori futuri degli impianto dovranno sottostare unitamente a quant’altro vorranno attuare nell’offerta migliorative della loro gestione.
Nello schema di bando (che si può scaricare sopra)  è stato stabilito: che i soggetti destinatari, in via preferenziale, sono le società e le associazioni sportive affiliate alle Federazioni sportive nazionali ed Enti di promozione sportiva; di applicare il canone risultante dall‘offerta a rialzo presentata in sede di gara partendo da un valore a base pari ad € 100,00 annui; di riservare in favore dell’amministrazione comunale n. 15 giornate gratuite all’anno per manifestazioni riguardanti ciascun impianto sportivo; di porre a carico del concessionario tutte le spese di manutenzione ordinaria e di manutenzione del vede e degli spazi adiacenti.
La selezione del concessionario verranno applicati si seguenti criteri: a) curriculum del soggetto partecipante, massimo punti 50/100; b) valenza economica della proposta, massimo punti 30/103; c) offerta economica, massimo punti 20/ 100;
Nello schema di convenzione è stato stabilito: che la durata della Concessione degli impianti sportivi è di anni 3 con decorrenza dalla data di sottoscrizione della medesima
Convenzione; che il concessionario si impegna: a) ad effettuare la manutenzione ordinaria degli impianti; b) ad effettuare la pulizia delle strutture per le attività ordinarie e continuative, sia per le gare o le manifestazioni sportive; c) ad effettuare manutenzione e pulizia delle aree scoperte e delle aree verdi di pertinenza; d) ad applicare le tariffe stabilite dall’Amministrazione comunale, che saranno introitate dal Concessionario; e) di farsi carico dei consumi delle utenze, a partire dalla data di consegna dell’impianto; f) di  provvedere alla volturazione di tutte le utenze (acqua, luce, gas); g) al pagamento dei tributi comunali.
Il futuro concessionario deve stipulare un’idonea polizza assicurativa per la responsabilità civile, che tuteli il Comune per danni prodottisi nei confronti del pubblico, degli atleti, delle persone che accedano, a qualsiasi titolo sia agli impianti sportivi e sia nei confronti di cose di terzi.

fonte notizia: www.scomunicando.it

 
What do you want to do ?

New mail

STRUTTURE SPORTIVE – Pubblicato il bando, a Brolo, per la gestione del campo di calcio e del campetto “russo”

 

 

IL BANDO E LA CONVENZIONE DA SCARICARE. ORA SI PUO’ CONCORRERE PER L’AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE IN FORMA CONGIUNTA DELCAMPO DI CALCIO DI VIA FERRARA E DEL CAMPO DI CALCETTO DI VIA DE GASPERI.

 
 

Le domande dovranno giungere al comune entro dieci giorni dalla pubblicazione (22.10.2020)

 

fmkc7h5rnd6kma5c3rqt412hm2_MES00000015922020_185267_determina 742

Un atto amministrativo importante quello adottato dal responsabile dell’ufficio tecnico, l’ing. Basilio Ridolfo, che da seguito alla recente delibera della giunta municipale che

approvato il “Regolamento per l’affidamento in gestione e la concessione in uso temporanea degli impianti sportivi”. Un atto con il quale dopo un periodo di deregulation si è inteso disciplinare le forme di utilizzo e di gestione degli impianti sportivi di proprietà comunale e delle relative aree di pertinenza.
 
Ora in attesa che escano i bandi per la gestione degli altri impianti, i campi da tennis e la palestra comunale, c’è tempo dieci giorni dall’odierna pubblicazione per poter produrre istanze per le gestione, congiunta di queste due prime strutture.
Anche in questo atto tecnico viene ribadito che “il Comune di Brolo riconosce il diritto allo sport, al gioco e al tempo libero per tutti i cittadini, prevedendo la possibilità di utilizzo degli impianti sportivi comunali, allo scopo di promuovere la pratica sportiva quale elemento indispensabile nella crescita civile e sociale della comunità locale”.
Con l’affidamento del campo di calcio ed del campo di calcetto denominato ”campetto Russo” l’amministrazione comunale, al fine di garantire la più ampia fruizione dei succitati impianti sportivi e, nel contempo, scongiurare potenziali fenomeni di degrado e deterioramento, intende anche sgravarsi delle ingenti spese di gestione che gravano sul
bilancio comunale. All’uopo sono state approvate le tariffe massime per l’utilizzo del campo di calcio e del campo di calcetto di cui in oggetto alle quale i gestori futuri degli impianto dovranno sottostare unitamente a quant’altro vorranno attuare nell’offerta migliorative della loro gestione.
Nello schema di bando (che si può scaricare sopra)  è stato stabilito: che i soggetti destinatari, in via preferenziale, sono le società e le associazioni sportive affiliate alle Federazioni sportive nazionali ed Enti di promozione sportiva; di applicare il canone risultante dall‘offerta a rialzo presentata in sede di gara partendo da un valore a base pari ad € 100,00 annui; di riservare in favore dell’amministrazione comunale n. 15 giornate gratuite all’anno per manifestazioni riguardanti ciascun impianto sportivo; di porre a carico del concessionario tutte le spese di manutenzione ordinaria e di manutenzione del vede e degli spazi adiacenti.
La selezione del concessionario verranno applicati si seguenti criteri: a) curriculum del soggetto partecipante, massimo punti 50/100; b) valenza economica della proposta, massimo punti 30/103; c) offerta economica, massimo punti 20/ 100;
Nello schema di convenzione è stato stabilito: che la durata della Concessione degli impianti sportivi è di anni 3 con decorrenza dalla data di sottoscrizione della medesima
Convenzione; che il concessionario si impegna: a) ad effettuare la manutenzione ordinaria degli impianti; b) ad effettuare la pulizia delle strutture per le attività ordinarie e continuative, sia per le gare o le manifestazioni sportive; c) ad effettuare manutenzione e pulizia delle aree scoperte e delle aree verdi di pertinenza; d) ad applicare le tariffe stabilite dall’Amministrazione comunale, che saranno introitate dal Concessionario; e) di farsi carico dei consumi delle utenze, a partire dalla data di consegna dell’impianto; f) di  provvedere alla volturazione di tutte le utenze (acqua, luce, gas); g) al pagamento dei tributi comunali.
 
Il futuro concessionario deve stipulare un’idonea polizza assicurativa per la responsabilità civile, che tuteli il Comune per danni prodottisi nei confronti del pubblico, degli atleti, delle persone che accedano, a qualsiasi titolo sia agli impianti sportivi e sia nei confronti di cose di terzi.

Condividi