domenica, dicembre 5

Cronaca

BROLO – Apre Una Nuova Sede Avis

BROLO – Apre Una Nuova Sede Avis

Cronaca
L’Amministrazione comunale di Brolo ha accolto con comprensibile e viva soddisfazione la notizia che il Consiglio Nazionale dell’Associazione Volontari Italiani del Sangue ha formalmente autorizzato l’apertura di una nuova sede Avis nel territorio brolese.   Un risultato importante nel segno di anni di cultura della donazione effettuata sul territorio     Si tratta di un risultato prestigioso, poiché quella brolese sarà la ventesima sede locale Avis della nostra Provincia, frutto di una proficua collaborazione tra l’Amministrazione comunale, l’Avis Regionale e Zonale e Simt di Patti. Anche in questo caso il ricordo doveroso va ad un  grande e dimenticabile Mario Pintaudi dell’Avis di Sant’Angelo di Brolo L’apertura della Sede Avis brolese è frutto della determinazione e
CENTISTI – A Brolo Si Rinnova La Cerimonia Di Premiazione. In 12 I Premiati

CENTISTI – A Brolo Si Rinnova La Cerimonia Di Premiazione. In 12 I Premiati

Cronaca
CENTISTI – A Brolo Si Rinnova La Cerimonia Di Premiazione. In 12 I Premiati Il messaggio di Cono Condipodero, il capogruppo di maggioranza, che fortemente ha perorato l’iniziativa con l’assessore comunale alla Cultura. Gli auguri ai Centisti attraverso un video messaggio. Il testo Ieri la cerimonia nella sala consiliare Il capogruppo di maggiorana, Cono Condipodero, fuorisede per motivi di lavoro, ha mandato un messaggio di congratulazioni. Buon pomeriggio a tutti, purtroppo quest’anno per motivi di lavoro non posso essere presente e congratularmi personalmente con voi. Consentitemi di dire che sono contento che anche quest’anno l’assessore al ramo e l’amministrazione comunale tutta ha accolto la mia proposta di premiare i nostri centisti le nostre eccellenze scolastiche
BROLO – LA SOLIDARIETÀ E’ UN DOVERE DELL’UOMO

BROLO – LA SOLIDARIETÀ E’ UN DOVERE DELL’UOMO

Cronaca
Brolo -L'appello alla solidarietà per un cittadino brolese che vive all'estero lanciato dalla Caritas parrocchiale (organismo pastorale della Chiesa con il compito della carità verso le persone che si trovano in situazione di difficoltà), non può restare inascoltato. E' un caso umano e non si può rimanere indifferenti, merita una particolare attenzione,sia dagli Enti istituzionali locali, dal Ministero dell'Interno,dall'Ambasciata italiana all'estero che opera in quel paese e dalla comunità brolese. Si tratta di un conterraneo avanti negli anni, di salute cagionevole e in gravi difficoltà economiche, il quale, prima di lasciare questo mondo, ha espresso il forte desiderio di rientrare il più presto possibile in patria, nel paese natio, per trascorrere il tempo che gli rimane ancora
SICILIA – COVID: TEMPORANEAMENTE SOSPESO ART.5 IN ATTESA DELLA INTERLOCUZIONE IN CORSO CON GARANTE DATI

SICILIA – COVID: TEMPORANEAMENTE SOSPESO ART.5 IN ATTESA DELLA INTERLOCUZIONE IN CORSO CON GARANTE DATI

Cronaca
Covid, temporaneamente sospeso art. 5 in attesa della interlocuzione in corso con Garante Dati Con provvedimento adottato d’ordine del presidente della Regione Siciliana dal Capo della Protezione civile regionale Salvo Cocina, preposto del Soggetto attuatore per l’emergenza Covid, è stata disposta, in attesa delle risultanze della avviata interlocuzione con il Garante per la protezione dei Dati personali, la temporanea sospensione dell’art.5 della ordinanza n.84 del 13 agosto 2021 su “Accesso dell’utenza agli uffici pubblici e a tutti gli edifici aperti al pubblico”.   Tale provvedimento si inserisce in un più ampio novero di chiarimenti sulla medesima disposizione che costituiranno l’oggetto delle “indicazioni” richieste in merito dal Garante.  I principali chiarimenti contenuti nel
BROLO- CHIARA GIORGIO “AD MAIORA SEMPER”

BROLO- CHIARA GIORGIO “AD MAIORA SEMPER”

Cronaca
Cono Condipodero   Brolo - Chiara Giorgio non si ferma. Dopo l'exploit della laurea triennale, alcuni giorni fa ha conseguito presso l'Università degli Studi di Messina la laurea magistrale in “ Scienze Riabilitative delle professioni sanitarie” con un altro 110/110 e lode accademica. Relatrice la chiarissima Professoressa Angela Alibrandi. Il titolo della tesi presentata alla commissione da parte della giovane neo dottoressa brolese “VALUTAZIONI STATISTICHE SULLA RESILIENZA: ASPETTI PSICOLOGICI E SOCIALI”. Tenacia, grinta e determinazione hanno sempre contraddistinto il percorso formativo di Chiara che le hanno permesso di raggiungere e di concludere alla grande e con prestigio la sua carriera universitaria.   La neo dottoressa ringrazia infinitamente i suoi genitori: papà Salva
SINAGRA- LAUREA DA 110 E LODE PER LA STUDENTESSA TAMARA CAMPITELLI

SINAGRA- LAUREA DA 110 E LODE PER LA STUDENTESSA TAMARA CAMPITELLI

Cronaca
Cono Condipodero   Sinagra – Giovane studentessa emerge sui Nebrodi per il suo talento. Parliamo di Tamara Campitelli che a soli 22 anni senza uscire fuori corso, ha conseguito la laurea triennale in “SCIENZE GASTRONOMICHE” presso il dipartimento biomorf dell’Università degli studi di Messina con il voto di 110/110 e la lode accademica. Discutendo brillantemente la tesi dal titolo “Lo zenzero tra proprietà aromatiche e officinali”.       Tamara, al termine della discussione ha ricevuto i complimenti da parte della sua relatrice, Chiarissima professoressa Giuseppa di Bella e di tutta la commissione esaminatrice. La neo dottoressa, dedica questo suo primo e prestigioso traguardo alla sua famiglia che l’ha sostenuta e supportata durante il suo percorso universitario. Soddisfatti, pien
ON.LACCOTO: EVITARE LA CHIUSURA DEL CENTRO NEMO SUD DI MESSINA

ON.LACCOTO: EVITARE LA CHIUSURA DEL CENTRO NEMO SUD DI MESSINA

Cronaca
Evitare la chiusura del centro Nemo Sud di Messina è un atto di giustizia sociale: tutte le istituzioni politiche e sanitarie devono lavorare in sinergia per salvaguardare il diritto all'assistenza di oltre 5.000 pazienti affetti da malattie neuromuscolari, ma anche garantire il lavoro agli operatori sanitari della struttura, centro di riferimento per la SLA e unico autorizzato in Sicilia per la somministrazione del farmaco contro la SMA. Al netto delle responsabilità politiche e delle diatribe tra Fondazione e Policlinico, bisogna dare subito risposte a migliaia di famiglie. Troppe volte è stato pagato pegno di fronte alle carenze e ai disservizi della sanità siciliana, troppe volte abbiamo assistito all'ingiustificato depotenziamento dei servizi sanitari. Adesso i cittadini non pos